Titolo del Tag

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Archivio dei tag

Giochi di strategia: le sfide per i nostri amici a quattro zampe

giochi-strategia

I nostri amici animali non vogliono essere occupati solo fisicamente, ma anche mentalmente. I giochi di strategia Trixie nascono per questo. Sono costituiti da cassetti e scanalature dove nascondere i croccantini e far sì che i nostri fedeli amici si ingegnino a raggiungerli. Sono ottimi per allenare le loro abilità e sono utili specialmente in inverno quando c’è il rischio che i nostri amici a quattro zampe si annoino perché non possono trascorrere molto tempo all’aria aperta.

Parliamo di Problem solving e della sua importanza

 

Letteralmente significa problema da risolvere! E sta proprio al nostro amico a 4 zampe attivare le proprie capacità mentali per risolvere il problema. Sono giochi di attivazione mentale che consentono al nostro amico cane o gatto di sperimentare e mettersi alla prova. Lo rendono più concentrato e riflessivo.  In questo modo potenzierà le sue risorse e modificherà i suoi comportamenti condizionati dalle proprie emozioni. Crescerà la sua autostima e la complicità con il proprio amico umano!

Gambling Tower – livello 1 – Trixie

 

Sono giochi adatti anche a cani che presentano caratteri ansiosi, perchè aiutano a lavorare con tranquillità e concentrazione. Infatti, il cane riesce a risolvere il problema nel momento in cui si rilassa e si concentra.

E’ importante ricordare che ci sono vari livelli ed è utile cominciare sempre da qualcosa di semplice. In ogni confezione è riportato il livello di difficoltà del gioco da 1 a 3 e sono presenti le istruzioni su come insegnare e allenare i nostri amati amici.

Quando inizia a giocare con un gioco di strategia…si parte sempre con l’annusare e osservare l’oggetto (gioco), così il 4zampe impara a porre attenzione e a memorizzare i movimenti meccanici del gioco ed infine a studiare la strategia per risolverlo.

Questi giochi, perciò, possono essere il giusto intrattenimento.

Possiamo fare divertire i nostri cani, i nostri gatti e i nostri piccoli roditori negli ambienti chiusi, non necessitano né di spazio né di tanto movimento.
I nostri pelosetti non potranno però giocare senza la nostra supervisione. Essendo giochi di strategia che necessitano della concentrazione degli animali, dobbiamo essere sempre presenti durante il gioco e aiutarli. Dovremo sia aiutarli nella risoluzione che accertarci che non si innervosiscano o perdano il gusto del divertimento.

 

Ristoranti Dogfriendly in Italia

ristoranti

I ristoranti Dogfriendly, in Italia, sono in aumento.

Per noi che amiamo condividere anche il momento del ristorante con il nostro amico a 4 zampe, ecco una lista di ristoranti che permettono di entrare con il cane.

Abbiamo selezionato alcuni ristoranti, che vedete nelle mappe, di 3 città (Milano, Torino, Roma).  Li inseriremo anche nell’app dogtourist, in modo che sia d’aiuto per noi e per i turisti che viaggiano con il cane.

Man mano aggiungeremo locali e ristoranti di altre città, grazie soprattutto al vostro aiuto, se avrete modo di suggerirci locali petfriendly di vostra conoscenza… intanto … iniziamo con Milano:

Rossopomodoro
Ristorante Pancho Villa
Lon Fon
Osteria del Borgo Antico
Pane al Pane Vino al Vino
LifeGate
Trattoria dell’Ombra
Pizza A Pezzi
Osteria alla Grande
Ristorante Karné
Indiana milano
Ostriche e vino
Osteria da Francesca
CISK PIZZA BAR
Pizza Ok 2
Baia Del Cilento
Mamma Farina – Cuore Mediterraneo
Pink Ristobar
Ristorante Parbleu! voilà les fruits de mer
Sanvittore Ristorante Cocktail Bar & Music Lounge
Grani & Braci
Sophia’s Restaurant
 Locanda Alla Mano
La Fontanella
 Proseguiamo con alcuni ristorandi dogfriendly di Torino:

Ristorante Shri Ganesh
Osteria Antiche Sere
Il Cantuccio
Il Punto Verde Di Samu E Marcy
Marco Polo
Sapordivino
Ristorante Sotto La Mole
Ristorante Al Grassi
Pizzeria Il Rospetto
L’Orto già Salsamentario – Vegan & raw food
Osteria In Vino Veritas
Ristorante Casa Amélie
fratelli bruzzone trattoria
Le Fanfaron Bistrot
Las Rosas
Ristorante Giapponese Ginza
Ed ecco un elenco di quelli che potete trovare a Roma:

veGusta vegan streetfood
Babette
Leber Bistrò
Ristorante Pizzeria Il Cuore di Napoli
Gradito Al Fleming
La Taverna del Grano Ristorante e Pizzeria
0,75 – zerosettantacinque
Porto Fluviale Ristorante Pizzeria
Chalet Squisito
Ristorante Pizzeria Falcone
Margarì
Ai Balestrari In Prati
Beliveat al Pigneto
Tram Tram
Se dovessero esserci errori, ad esempio sapete che uno dei ristoranti sopraelencati non è più dogfriendly, potete segnalarcelo. Viceversa, scriveteci quali altri ristoranti conoscete in cui i cani sono ammessi 😉 mandando una mail a info@portamiconte.info o direttamente qui nei commenti.
fonte: larepubblica.it

La cuccia di Cliffi Design al Pet Expò&Show di Bologna!

cuccia

Cuccia Cliffi Design, potrai vincere questa fantastica cuccia-lettino  per il tuo cane di piccola taglia o per il tuo gatto, partecipando gratuitamente al casting che si svolgerà il 24-25 novembre 2018 al Pet Expò&Show di Bologna allo stand di portamiconte.

Cliffi Design ha infatti aderito al messaggio contro l’abbandono degli animali #portamiconte e regalerà una cuccia-lettino al fortunato vincitore che parteciperà al casting ed al gioco social.
Cosa fare per partecipare
Iscrivete il vostro cane o gatto al casting, sarà fotografato sulla cuccia! Tutte le foto scattate durante il casting verranno pubblicate su Facebook e vincerà la foto che avrà ricevuto più like! L’11 dicembre verrà proclamata la foto vincitrice e, il cane vincitore, si vedrà recapitare direttamente a casa la cuccia… giusto in tempo come bellissimo regalo di Natale!

evento-cinofilo

Cliffi Design guarda avanti e soprattutto soddisfa le esigenze del nostro 4 zampe e per questo motivo ha realizzato una cuccia-lettino elegante, ma senza dimenticare la qualità e la comodità per il nostro cane o gatto.

La cuccia svolge un ruolo molto importante

La cuccia viene vissuta dal cane e dal gatto come il proprio angolo di paradiso dove può riposarsi e rilassarsi indisturbato.  Non è solo un posto per dormire, ma è anche il luogo che consente al tuo cane o al tuo gatto di stare lontano dal caos della vita quotidiana. Il posto ideale che assocerà alla propria serenità.

Il sonno è fondamentale per i nostri cani e gatti. Consideriamo che in media un cane adulto dovrebbe dormire fino a 18 ore al giorno. E’ un bisogno fisiologico che molti educatori consigliano di soddisfare al meglio, per evitare di incorrere in problematiche comportamentali (nervosismo, eccitazione, ansia)

Per questo motivo è molto importante la scelta della cuccia che deve essere comoda e resistente.

La risposta di Cliffi Design è una cuccia-lettino realizzata in legno massello, rifinita con doghe in legno per assicurare la massima tenuta ed il massimo comfort. Il design ricercato in stile shabby chic si adatta perfettamente sia alle strutture arredate in stile moderno che a quelle arredate in stile più classico.

La cuccia è completata da un cuscino completamente lavabile e sfoderabile, double faces: un lato in misto cotone stampato ed un lato in poliestere lavabile, ideale per i momenti in cui il cane è più bagnato o sporco. Il cuscino è disponibile a scelta in due diverse fantasie, nei colori grigio o nero.

cuccia-cliffi

Lilli nella cuccia Cliffi Design

Cliffi Design abbina alla cuccia-lettino il portaciotola comodo e raffinato

Il portaciotola si presenta costituito da ciotole in acciaio amovibili per una perfetta igiene e pulizia. La struttura è in legno (abete massello), decorata a mano con vernici atossiche per evitare contaminazione durante il momento del pasto.

portaciotola

 

 

Non vi resta che iscrivere gratuitamente al casting il vostro 4 zampe inviando una mail a info@portamiconte.info oppure whatsapp 329 6971667 indicando il vostro nome e quello del cane.

Per altre informazioni e seguire gli aggiornamenti visitate l’evento su Facebook Vinci la cuccia

 

 

Uno di Famiglia i croccantini paladini della salute del nostro 4 zampe

Uno-di-famiglia

Uno di Famiglia un brand di nome e di fatto

Uno di Famiglia è infatti il nome del brand di un  alimento completo che, grazie alla sua composizione alimentare, mette in relazione l’equilibrio intestinale con la salute del 4 zampe.

Per questo motivo ci siamo interessate ed incuriosite. Abbiamo approfondito l’argomento per verificare se è realmente un alimento completo per il nostro 4 zampe che è, a tutti gli effetti, Uno Di Famiglia.  Prima di tutto Uno di Famiglia è stato testato e formulato da CHEMI-VIT in stretta collaborazione con il Prof. Alessandro Gramenzi, docente di Nutrizione ed Alimentazione animale (Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo), la stessa Università che ha testato l’alta digeribilità del prodotto.

Ma per farvi capire meglio di cosa si tratta, facciamo una piccola zampettata indietro e parliamo del Microbiota.

Cosa è il Microbiota?

E’ l’insieme di tutti i microorganismi che convivono nell’apparato digerente dell’organismo non solo umano, ma anche animale.

E’ assolutamente importante considerare il fatto che il microbiota è direttamente relazionato con la salute, con il sistema immunitario, con il funzionamento dell’apparato digerente e che svolge per l’organismo molte funzioni fondamentali.

Affinché il MICROBIOTA INTESTINALE possa contribuire al meglio alla salute, deve mantenere una composizione ricca, abbondante e diversificata.

Per poter mantenere uno stile di vita sano, salutare ed allo stesso tempo un sistema immunitario forte, Uno di Famiglia, ha quindi studiato un alimento adatto per nutrire il cane e il gatto

in modo appropriato, secondo le loro necessità di carnivori, ma anche per nutrire in modo appropriato il MICROBIOTA INTESTINALE, favorendone l’equilibrio e contrastandone le alterazioni.

I croccantini Uno di Famiglia sono infatti formulati contro le disbiosi (condizione di alterazione dell’equilibrio del microbiota, che può essere causata da una alimentazione non corretta, dall’utilizzo di farmaci, e da altri fattori interni ed esterni all’animale) e contengono il NUTRIMICRO, uno speciale mix di ingredienti che salvaguarda il microbiota intestinale.

microbiota

Vediamo nello specifico cosa contiene Uno di Famiglia:

  • dal 30% al 35% di pollo fresco o maiale fresco;
  • ogni crocchetta contiene fino al il 79% di ingredienti di origine animale;
  • non include cereali dato che in natura cani e gatti non si nutrono di cereali e le limitate quantità di amido provengono da fonti alternative ai cereali, come patata e tapioca;
  • ha il corretto apporto di fibra funzionale;
  • è composto da ingredienti naturali ed è privo di coloranti e conservanti aggiunti

Ecco alcuni degli ingredienti presenti nei croccantini Uno di Famiglia:

GARCINIA CAMBOGIA

La Garcinia Cambogia è un piccolo frutto esotico molto simile ad una zucca. L’acido Idrossicitrico contenuto nella sua buccia, ha proprietà benefiche e dimagranti.

SPINACI E CAROTA

Le crocchette per cani e gatti Uno di Famiglia Microbiota contengono carote, naturalmente ricche di potassio e vitamine B e C e spinaci, ricchi di acido folico, vitamina K, ferro, luteina e bioflavonoidi.

MELA E MIRTILLO

I mirtilli sono noti per il loro effetto benefico sulla salute delle vie urinarie, e per il loro significativo contenuto di antiossidanti. La mela è naturalmente ricca di fibra.

YUCCA

La yucca è un tubero spontaneo di alcune zone desertiche, caratterizzato da un elevato contenuto di fibra. Migliora la digestione delle proteine nell’intestino, riducendo la concentrazione di ammoniaca e dei residui azotati volatili, e migliorando così l’odore delle feci.

PISELLI

Sono una eccellente fonte di carboidrati e di fibra, e sono noti per il loro contenuto di acido folico, vitamine e sali minerali.

SEMI DI LINO

Sono una ottima fonte di fibra, ma sono anche considerati una delle principali fonti vegetali di acidi grassi omega 3, acidi grassi essenziali utili a diverse funzioni dell’organismo di cani e gatti.

LIEVITO

Fonte naturale di proteine ad elevato valore biologico, è naturalmente ricco di Vitamine (in particolare del gruppo B) e di sali minerali.

 

Il microbiota cambia in base allo sviluppo

IL MICROBIOTA INTESTINALE non è lo stesso in tutti gli animali, ma al contrario è fortemente influenzato da diversi fattori ambientali, fra i quali il principale è l’alimentazione. Il Microbiota di un cucciolo è molto diverso da quello di un animale adulto, ed i cambiamenti del Microbiota legati all’età, possono essere attribuiti proprio al cambiamento dei costituenti della dieta nei diversi momenti di vita. Allo stesso modo l’organismo, e di conseguenza il Microbiota, di un cane di piccola taglia sono diversi da quelli di un cane di taglia grande, o da quelli di un gatto.

E’ stato studiato tenendo conto di tutte le differenze legate alla specie, all’età ed alla taglia dell’animale.

uno-di-famiglia

Nella foto Giada pronta a provare i croccantini Adult Sensitive

a cura di portamiconte

 

 

In auto è pericoloso far viaggiare il cane con la testa fuori dal finestrino?

cani-testa-fuori-finestrino

In auto è pericoloso far viaggiare il cane con la testa fuori dal finestrino?

Conosco tante persone che in auto lasciano che il proprio cane stia con la testa fuori dal finestrino.

Perchè ai cani piace così tanto?

Partiamo intanto con il dire che i cani possiedono tra i 125 e i 250 mila milioni di ghiandole odorifere e quindi con la testa fuori dal finestrino possono fiutare moltissimi odori contemporaneamente e per loro significa piacere e divertimento A noi piace andare al cinema e a loro piace godersi la vista fuori dal finestrino: persone, automobili, panorama, ecc tutto insieme e ciò per loro è estremamente stimolante. Non tralasciamo poi il fatto che la testa fuori dal finestrino per loro significa, aria fresca sul muso e questo li aiuta a rilassarsi soprattutto nei giorni più caldi.

Ma veniamo a spiegare quali sono i rischi che si corrono a lasciare che il proprio cane tenga la testa fuori dal finestrino

  1. Non è sicuro, perchè con la velocità dell’auto il cane potrebbe subire urti e contraccolpi. Oppure, peggio ancora, cadere fuori dal finestrino e finire in strada. Il cane va tenuto nel sedile posteriore legato con la cintura di sicurezza o nell’apposito trasportino.
  2. Bisogna stare attenti a insetti e pulviscoli che potrebbero irritare la cute e insinuarsi negli occhi e nel naso.
  3. Potrebbe essere colpito da oggetti o pietroline sollevate da altre auto
  4. Il vento potrebbe provocare fastidi alle orecchie

occhialini-cane

Se non potete resistere alla richiesta del vostro cane di tenere la testa fuori dal finestrino consigliamo l’acquisto di occhialini specifici (Doggles) e guidate piano 😉

a cura di Federica Ragni

Ginger il cane salvato da Sara Ortin ora viaggia con lei!

sara-ortin-ginger

Conoscete la storia di Ginger, il cane salvato in Africa da Sara Ortin Leon?

Sara Ortin Leon giovane donna spagnola, durante un viaggio in Zambia conobbe nel rifugio dove si trovava per fare ricerche sugli scimpanzé per la sua tesi, il cane Ginger.  Tra loro nacque subito complicità, amore. La convivenza nei giorni passati insieme è stata da subito basata su una “vita insieme“. Ginger la seguiva ovunque, dormivano insieme..

Ma quando arrivò il momento di tornare a Barcellona, Sara decise di non portare con sè Ginger. Una volta tornata in Spagna la nostalgia ed il desiderio di stare con lei era sempre più forte, tanto da spingerla a tornare in Zambia a prenderla. Ginger non si trovava più nel rifugio, ma era stata mandata in una miniera per fare la guardia contro i ladri. Sara non ha esitato ad andarla a prendere e da quel momento sono inseparabili e viaggiano per il mondo insieme!

ginger-e-sara-traveller

Sara Ortin Leon: «All’inizio il cane era spaventato e si nascondeva sempre, ma adesso parte con me con entusiasmo. Giochiamo e facciamo lunghe passeggiate, siamo molto felici insieme. In Africa il 99% della gente odia i cani, e spesso tirano pietre contro di loro o li prendono a calci. Anche per questo ho deciso di portare Ginger con me nelle scuole del posto per far capire ai bambini che i cani sono buoni. E che meritano di essere amati».

a cura di Federica Ragni

fonte: qualazampa, web.

foto: facebook, twitter.

Incidenti domestici, i pericoli in casa per il cane e il gatto

incidentiDomestici-cani

Incidenti domestici anche per i nostri amici a 4 zampe

 

Possiamo prevenire gli incidenti domestici con piccole attenzioni e seguendo facili indicazioni per non incorrere in brutti episodi che possono far male ai nostri amati cani e gatti.

  • Attenzione ai fili elettrici in giro per casa, ancor di più se sono scoperti
  • Se lavate il pavimento o pulite i mobili, fate attenzione a non far circolare nella zona appena pulita i 4 zampe perchè ricordatevi che potrebbero leccarli e ingerire così il detersivo.
  • Attenzione a non far correre i 4 zampe su superfici scivolose
  • Detersivi, prodotti per l’igiene personale, cosmetici, medicinali sono da tenere chiusi e non a portata di zampa, dato che il loro ingerimento può provocare vomito, diarrea,disturbi allo stomaco.
  • Meglio tenere la tavoletta del WC chiusa per evitare che il vostro 4 zampe vada a bere l’acqua piena di batteri.
  • Tenete non a portata di zampa oggetti taglienti, piccoli elettrodomestici in funzione.
  • Evitate la vicinanza del 4 zampe ai fornelli accesi.
  • Il fumo passivo fa male anche ai nostri 4 zampe (i cani esposti al fumo passivo hanno il 60% di probabilità in più di contrarre il tumore ai polmoni; anche l’ingestione di sigarette può causare avvelenamenti; i gatti che vivono con fumatori hanno possibilità due volte superiori di sviluppare cancro alla bocca e linfomi maligni)
  • Non lasciate la spazzatura in giro per casa, il cane e il gatto potrebbero aprirla e ingerire cibo tossico o avanzi pericolosi (ossa di pollo ad esempio).
  • Evitate cibi tossici: ad esempio cacao, cipolla, patata, pomodoro, uva,avocado, sale, zucchero (cibi salati o zuccherati)
  • Molte piante sono tossiche per i nostri animali. Fate attenzione in giardino o in terrazzo che non ci siano queste piante riportate nell’articoloAttenzione alle piante e alle erbe tossiche per i cani
  • I 4 zampe hanno un olfatto più sviluppato del nostro, le profumazioni per la casa che utilizzate meglio che  siano non troppo intense. Hanno dimostrato che la diffusione di oli essenziali a base di camomilla e di lavanda ha proprietà calmanti, al contrario di quelli a base di rosmarino o menta.
  • La musica può anche piacere ai 4 zampe a patto che non sia troppo alta. Uno studio ha dimostrato cheIl reggae rilassa e rallegra l’umore del cane
  • Un occhio di riguardo anche all’aria condizionata: la temperatura ottimale per il cane è di 20 gradi. Importante controllare l’umidità in casa, che non dovrebbe essere eccessiva per permettere la termoregolazione.

Assicurazione

Come qualsiasi altro familiare possono causare volontariamente o involontariamente danni a cose o persone. Inoltre possono ammalarsi, essere coinvolti in un incidente, aver bisogno del medico o operazioni chirurgiche e necessitare di cure veterinarie. Stipulare un’assicurazione per animali domestici è quindi importante perché facilita l’accesso alle spese veterinarie. La copertura RC legata acani e gatti non copre unicamente i danni che possono causare a terze persone o loro proprieta’, ma anche la salute dell’animale

Fra le coperture disponibili gli amici a 4 zampe troviamo come riportato da Facile.it:

  • Tutela sanitaria per gli animali:rimborso delle spese sostenute per interventi chirurgici a cani e gatti, dovuti a infortunio, incidente o malattia
  • Tutela per danni arrecati a terzi: per danni causati dall’animale domestico a cose o persone
  • Consulenza e Tutela Legale: per avere un’adeguata consulenza legale e assistenza in caso di controversie

Il costo che proprietari di cani o gatti devono sostenere per assicurare il proprio amico a 4 zampe è sostanzialmente legato a due fattori: l’eta’ e la razza dell’animale. A definire il “rischio” sono tabelle che includono alcune razze.

Regole di Condominio

La legge dice che il condominio non può vietare la presenza di animali da compagnia.

Le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”.

Tuttavia dice anche che chi col comportamento del proprio animale danneggi o distrugga beni altrui può essere costretto all’allontanamento. E’ quindi fondamentale educare l’animale ad una condotta rispettosa degli spazi comuni e osservare le regole di civile e rispettosa convivenza nei confronti degli altri condomini.

Regole di convivenza condominiale

condominiocane

  • L’animale non può essere lasciato libero nelle parti comuni del condominio, emanare cattivi odori o emettere in continuazione rumori molesti.
  • Il regolamento condominiale può limitare il numero di animali che possono avere accesso ad ogni abitazione.
  •  Gli accordi condominiali possono limitare l’accesso degli animali in zone comuni ben definite, purché ciò non violi, di fatto, il diritto sancito dalla legge.
  • Ovunque l’animale, in particolare i cani, possono incontrare altre persone, è necessario l’uso del guinzaglio e, all’occorrenza, della museruola.
  • Può essere fatto divieto di detenere un animale da compagnia in appartamento qualora l’animale questione produca rumori molesti di notte e di giorno. In questi casi, si tiene conto del principio di ‘normale tollerabilita’’ richiesto dalla pacifica convivenza condominiale.
  • Nel contratto d’affitto (natura privata), il locatario può inserire una clausola di divieto alla detenzione di animale da compagnia nel proprio appartamento, che una volta sottoscritto il contratto diventa vincolante.

 

a cura di Federica Ragni

 

 

 

 

 

Come ottenere un permesso retribuito per curare il cane

permesso-lavoro-cura-cane

Posso prendere un permesso al lavoro per curare il mio amico a 4 zampe?

Qualche giorno fa è accaduto a Roma che una dipendente ha ottenuto 2 giorni di permesso retribuito per assistere il proprio cane che aveva subito un intervento.

Inizialmente la donna ha ricevuto un NO alla richiesta di permesso. Per questo si è rivolta all’ufficio legale della LAV e così, una volta ricevuto anche il certificato del veterinario, è riuscita ad ottenere il permesso.

Infatti «la non cura di un animale di proprietà integra, secondo la Cassazione, il reato di maltrattamento degli animali previsto dal Codice penale all’art. 544-ter. Non solo. Vige il reato di abbandono di animale, come previsto dalla prima parte dell’articolo 727 del Codice penale», spiega una nota della Lav. «È evidente, quindi, che non poter prestare, far prestare da un medico veterinario cure o accertamenti indifferibili all’animale, come in questo caso, rappresentava chiaramente un grave motivo personale e di famiglia, visto che la signora vive da sola e non aveva alternative per il trasporto e la necessaria assistenza al cane». Le sentenze di Cassazione citate sono la n. 21805 del 18/4/2007, III sez. penale e la n. 5979 del 13/12/2012, III sez. penale. [da il sole 24 ore]

Quindi se ci troviamo davanti ad un’urgenza legata alla cura del nostro animale, con le certificazioni veterinarie possiamo ottenere un permesso retribuito.

Ricordiamo sempre che i permessi sono un diritto e come ha scritto nel sito della LAV Gianluca Felicetti (Presidente della LAV): “Stiamo parlando di un altro significativo passo in avanti, che prende atto di come gli animali non tenuti a fini di lucro o di produzione sono a tutti gli effetti componenti della famiglia. È un altro passo verso un’organica riforma del Codice Civile, che speriamo il prossimo Governo e il prossimo Parlamento avranno il coraggio di fare, approvando la nostra proposta di Legge ferma dal 2008″

 a cura di Federica Ragni

 

Intervista a Zarlot, cinofilia da soccorso

Zarlot

ZARLOT cinofilia da soccorso

Il centro addestramento cinofilo Zarlot è un’associazione O.N.L.U.S., nata a Ravenna nel 2003, finalizzata all’addestramento del cane nella ricerca di superficie. Opera in ottemperanza dell’ordinanza del ministro Sirchia datata 9 Settembre 2003, mette a disposizione la propria esperienza per aiutare ad affrontare i problemi derivanti da una mal gestione del proprio cane.

Abbiamo avuto il piacere di averli ospiti all’ Aperidog di portamiconte in spiaggia da Overbeach (Casalborsetti). Abbiamo conosciuto alcuni dei loro cani di utilità cinofila, ad esempio il fantastico Red.

aperidogcasalborsetti

Red è un bloodhound, cane con un fiuto eccezionale possiede 4 miliardi di recettori olfattivi!!

L’associazione Zarlot propone tantissime attività (Pet therapy, ricerca in superficie e sotto macerie, addestramento, educazione cinofila) che potete scoprire cliccando QUI

Uno degli argomenti che ci ha colpito parlando con Fabio Amati, uno dei responsabili dell’associazione, è l’antropomorfismo canino, secondo questo concetto l’amore che nutriamo nei confronti dei nostri cani ci può portare ad attribuire caratteristiche e qualità umane a determinati loro comportamenti. Questo può generare tra le due specie malintesi comunicativi e potenziali problemi comportamentali.

“Nei saluti, ad esempio, gli umani si avvicinano frontalmente, instaurando subito un contatto visivo e tendendo le mani in avanti, interazione che invece, da parte canina, è interpretata come segnale di sfida, specialmente se ricevuta da un estraneo”.
Antropomorfismo canino. Il linguaggio.

Tanti rischi di umanizzazione possono essere presenti in tanti nostri comportamenti con il nostro amico in casa.

“Quando, ad esempio, scopriamo un misfatto e lui rimane in un angolo, fermo, con il corpo abbassato, le orecchie indietro e lo sguardo dal basso verso l’alto, lo interpretiamo come un atteggiamento colpevole e dispiaciuto, ma in realtà sta semplicemente premonendo la nostra arrabbiatura, che abbiamo anticipatamente comunicato rilasciando un’infinita quantità di feromoni di allarme e mimiche, oltre che vocalizzazioni di rabbia.

Quando, invece, condividiamo il nostro letto o diamo del cibo dalla tavola mentre mangiamo, il nostro gesto non sarà interpretato dal cane come un segno di affetto e condivisione amorevole, ma piuttosto come un innalzamento del suo livello gerarchico, poiché gli è concesso di dividere la tana e il pasto con il leader.

Allo stesso modo il suo tentativo di mettere le zampe sulle nostre spalle, non è fatto con l’intento di “abbracciarci”, in segno di saluto affettuoso, ma piuttosto di prevaricare su di noi, imponendoci un gesto di dominanza”.Zarlot

Altra importante attività svolta da Zarlot è la Pet therapy: un percorso formativo attraverso differenti tecniche e livelli di addestramento, fino al raggiungimento di otto unita cinofile, tre delle quali sono diventate pronte all’utilizzo in progetti riabilitativi e di sostegno alle persone con disabilità.

L’associazione svolge attività di Pet Therapy dal 2005 nelle strutture sanitarie esistenti sul territorio. QUI tutte le informazioni

Ringraziamo l’Associazione Zarlot per la disponibilità dimostrata e per tutto il valido lavoro che attua in ambito cinofilo!

a cura di Federica Ragni

 

Amazon apre il negozio per animali e lancia un contest!

amazonpets-768x319

Appassionati degli acquisti su Amazon, ora potrete acquistare ciò che desiderate per il vostro animale sulla famosa piattaforma!

Amazon, infatti, apre il suo negozio per animali con tantissimi prodotti per  cani, gatti, uccelli e pesci, ma anche altri esemplari acquatici, cavalli, rettili, anfibi. Prodotti per la toelettatura, alimenti, accessori, giochi…780 marchi per tutto ciò che serve per amare i nostri amici e farli vivere felici e sereni. Qui il link al negozio.

Inoltre lancia un concorso per diventare testimonial Amazon: tempo fino al 18 luglio per postare sulla pagina Facebook di Amazon la foto del tuo animale con l’hashtag #Amazonpetstar. Qui il regolamento per partecipare.

Inoltre Amazon dà la possibilità alle piccole e medie imprese italiane di utilizzare Amazon come canale per le proprie vendite online.

E adesso partecipiamo al concorso! Buona fortuna!

a cura di Federica Ragni