Titolo del Tag

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Archivio dei tag

I cani capiscono le nostre emozioni

Cani_emozioni

I CANI CAPISCONO LE NOSTRE EMOZIONI

I cani capiscono le nostre emozioni? Esperti di comportamento animale e psicologi delle università di Lincoln (in Gran Bretagna) e San Paolo, in Brasile, hanno mostrato a 17 cani coppie di immagini: da un lato una persona felice, dall’altro arrabbiata e immagini di altri cani dall’espressione contenta o aggressiva. Poi hanno fatto ascoltare loro una frase pronunciata in tono dolce o irritato ed un’abbaiata di benvenuto e una decisamente meno amichevole.
La maggior parte dei cani ha reagito dimostrando che sono dotati di «una categorizzazione interiore dei diversi stati emotivi».
I nostri amici 4 zampe capiscono di che umore siamo.
Ma il nostro stato d’animo influenza il loro? Per ora, sappiamo al di là di ogni dubbio, che i cani ci mettono di buonumore e hanno un effetto anti-stress. Ci sono alcune razze che sono più sensibili di altre, ma comunque tutte percepiscono il nostro umore. Nei momenti in cui stiamo con lui dobbiamo esserci con lo spirito e con la mente. Se abbiamo un’atteggiamento nervoso o preoccupato influirà negativamente sulle reazioni del cane, rendendolo meno incline ad ascoltarci o reattivo nei confronti di chi  si avvicina.

fonte: web

a cura di Federica Ragni

Il nostro odore emoziona il cane

Giada-portamiconte

Il nostro odore emoziona il cane

Vi è mai capitato che il vostro cane vada a sdraiarsi su un vostro indumento? A me succede sempre con Giada, non faccio in tempo a lasciare qualcosa di mio sul letto o sulla poltrona che lei ci va subito sopra.

Il perché è spiegato in un articolo che ho letto su Nathional Geographic: “quando un cane sente l’odore delle persone cui è particolarmente legato, nel suo cervello si attivano le zone dedicate alla percezione del piacere. È quanto afferma uno studio di brain-imaging pubblicato su Behavioural Processes. Secondo Gregory Berns, neuroeconomista della Emory University di Atlanta che ha guidato lo studio, la sensazione che prova l’amico a 4 zampe all’odore dell’ amico umano sarebbe simile a quella di un innamorato che reagisce al profumo della persona amata”. Lo studioso per giungere a questa conclusione ha attuato degli esperimenti, non invasivi, che gli hanno consentito di registrare le attività delle cellule nervose del cervello. Uno studio che è durato tre anni in cui Berns si è concentrato su quelle aree del cervello canino più simili ad alcune del nostro cervello, come ad esempio quelle associate ai meccanismi di azione-ricompensa. Ai  dodici cani, protagonisti dell’esperimento, sono stati sottoposti  cinque odori su dei tamponi: il proprio odore, 1 di un familiare, 1 di una persona sconosciuta, 1 di un cane conosciuto e infine 1 di un cane sconosciuto.

Indovinate quale odore ha scatenato maggiormente l’attivazione dell’area del cervello associata alle aspettative positive? Esatto, quello del proprio amico umano!

Tutto questo significa che i cani, oltre a saper riconoscere l’odore dell’ umano, riescono ad associare positività ed inoltre l’odore rimane bene impresso nella loro memoria. Al secondo posto nella recettività degli odori, troviamo quello del cane a loro familiare. Questa scoperta potrebbe rivelarsi utile per selezionare i cani guida o da terapia.

“E’ sempre difficile dimostrare che un animale provi qualcosa di simile a un’emozione umana di fronte agli scettici, ma io penso che sia così” Berns


Notice: Undefined variable: sfsi_section4 in /home/portami1/public_html/wp-content/plugins/ultimate-social-media-plus/libs/controllers/sfsiocns_OnPosts.php on line 349